Un altro metodo: il Casino. Truffa o buona occasione?

Su Kfcf abbiamo promesso un’analisi a 360 gradi sulle possibilità di ottenere una rendita tramite il web. Una delle possibilità di guadagno online di cui spesso si parla è il casinò: giocare al casinò rappresenta, da un lato, un momento divertente da utilizzare per trascorrere un po’ di tempo in tutta serenità e tranquillità, magari lontani dallo stress quotidiano e lavorativo; dall’altro, può rappresentare un modo per guadagnare qualcosa, stando tuttavia attenti a non esagerare con le scommesse e soprattutto a lasciarsi guidare esclusivamente dal buon senso.
Quando ci si trova immersi in un gioco in cui si vincono dei soldi (veri!), il rischio di cadere in errore può capitare sempre: l’errore è quello di lasciarsi prendere troppo dal gioco, senza considerare che è invece necessario puntare solo sul divertimento e sul gioco, puntando pochi soldi e cercando insomma di non svuotare definitivamente il portafogli.
Ma come ci si deve comportare all’interno di un casinò online? Quali regole è opportuno seguire?
Vediamo alcune regole su cui basarsi!

  1. Il casinò online non è un ufficio di collocamento e non è un lavoro. Questo significa che, seppure il gioco rappresenti una modalità di guadagno online, non possiamo minimamente pensare di basare la nostra esistenza (ed il nostro pane quotidiano) sulle vincite al casinò. Anche perché, come è chiaro, al casinò non si vince sempre ma vi sono dei momenti in cui le cose vanno male e si rischia di perdere. Investire tutto il proprio tempo nel casinò è sbagliato ed assolutamente deleterio;
  2. Puntare pochi soldi. Il trucco per evitare di lasciarsi prendere troppo dal gioco è quello di puntare pochi soldi, il giusto, insomma: in questo modo, mettendo a voi stessi dei paletti e delle regole, riuscirete ad evitare il danno, ovvero eviterete di sperperare tutto il vostro patrimonio nel casinò online;
  3. Riconoscere sempre i casinò in possesso di una regolare licenza di AAMS per operare in Italia. Poiché nel mondo del casino online è facile, purtroppo, lasciarsi prendere subito dall’entusiasmo del facile guadagno, questo è un consiglio che dovrete tenere sempre bene in mente, onde evitare di lasciarvi trascinare dal gioco senza riflettere sull’eventualità che stiate puntando il vostro denaro nel posto sbagliatcontrollate sempre che ci sia la licenza per l'attività in italia!o.

Naturalmente, quelle che vi abbiamo presentato sono solo delle piccole regole di buon senso che tutti dovrebbero avere: nel casinò online si entra per giocare, ma anche per guadagnare, e bisogna proprio per questo cercare di mantenere i piedi ben saldi a terra, evitando di pensare che il facile guadagno (laddove arrivi) duri per sempre.

Il casinò online è un luogo virtuale in cui è possibile giocare utilizzando il proprio denaro.
Molti casinò online offrono ai nuovi giocatori la possibilità di usufruire di un bonus iniziale, che viene loro attribuito nel momento in cui si effettua la registrazione e l’identificazione (con i dati, naturalmente, reali): il bonus non è altro che una sorta di promozione in denaro che viene accreditata al momento della registrazione (o in alcuni casi anche in altri momenti, magari con l’utilizzo di specifici codici promozionali), che serve per aumentare il denaro effettivamente posseduto dal giocatore per il suo utilizzo all’interno del casinò.
Al momento della registrazione, si aggiunge del denaro che può essere accumulato a questo bonus, in modo che il giocatore possa giocare con una quantità di soldi maggiore di quella effettivamente depositata.
Ma quali sono le regole per giocare bene al casinò?

Se state cercando dei trucchi per aumentare i vostri soldi in maniera esponenziale, vi trovate sicuramente nel posto sbagliato: qui cercheremo solo di dare qualche piccola dritta per evitare di farvi fregare da un sistema che, se ben utilizzato, può effettivamente essere in grado di fruttare, ma molto spesso invece viene utilizzato in maniera erronea, motivo per cui abbiamo deciso di scrivere queste regole da condividere con tutti i nuovi giocatori del casinò online.

Regola numero 1: Preferire i casinò con licenza, perché in questo modo sarete sicuri di aver scelto bene e soprattutto avrete la certezza che i vostri soldi non saranno finiti nelle mani sbagliate; il mondo del guadagno online attraverso questi giochi è talmente variegato che è molto facile ritrovarsi in un sito che promette e non mantiene.

Regola numero 2: Dividere le quote. In questo modo, si eviterà portare al tavolo tutto il proprio bankroll in una volta sola. Nel caso in cui vada perduta la quota dedicata al primo giorno, allora è bene resistere e fermarsi, giocando solo il giorno dopo: così si eviteranno grosse perdite.

Regola numero 3: e non sprecare subito (e troppo) una vincita. Questo è un errore molto comune, soprattutto tra i novellini. I nuovi giocatori spesso pensano che basti inseguire una perdita per recuperare subito i soldi perduti; in realtà, non bisogna comportarsi così perché in questo modo si rischia di farsi prendere troppo dalla febbre del gioco, e lo stesso vale per le vincite. Quando si sta vincendo, si pensa che insistere sia la cosa giusta per portarsi a casa sempre più soldi: in realtà bisogna essere in grado di seguire un piano d’azione ben preciso, magari imporsi di fermare le giocate una volta raggiunta una percentuale di profitti pari. In questo modo, il rischio di perdere anche tutto ciò che si è vinto viene del tutto minimizzato.

Queste sono solo alcune delle regole che è bene seguire, soprattutto quando si è all’inizio e non ci si è ancora ben addentrati nel sistema del gioco: in ogni caso, bisogna sempre ricordare che il casinò online non è un lavoro e che quindi giocare “il giusto” è il miglior modo per vivere bene e nella maniera corretta questa esperienza.

Come funziona il file sharing e come può essere monetizzato

Il File Sharing è un metodo di guadagno abbastanza recente, che vale la pena di menzionare perché, se ben utilizzato, può fruttare un notevole guadagno di denaro.
Per chi non sapesse come funziona il File Sharing, dà un’occhiata a questo link di Wikipedia. Comunque ricorderemo che questo metodo è interessante perché permette di ottenere un guadagno in base al numero di dowshare sharenload dei propri file caricati: si può trattare di film, di e-book o di altri file, che vengono caricati su piattaforme specifiche e pronti per il download di altri utenti, i quali saranno disposti a pagare per ottenere quel download.
Certo, detta così sembra difficile ma assicuriamo che il File Sharing rappresenta ad oggi un innovativo quanto originale metodo di guadagno che può fruttare molto, se viene ben canalizzato. Si sta diffondendo parecchio di recente, certo non quanto il gioco online, come abbiamo detto qui, ma comunque abbastanza.
Pensiamo, ad esempio, ad una dispensa, ad appunti universitari oppure ad un e-book di cui disponiamo e che sappiamo essere molto ricercato: caricandolo su una piattaforma di File Sharing, ci assicuriamo un notevole guadagno in quanto il download da parte degli utenti interessati avverrà solo previo pagamento. Ora, pensando che in media il guadagno che si può ottenere in questa modalità è di circa 15 euro ogni 1000 download, e pensando soprattutto a quanti utenti ogni giorno navigano in rete, riusciremo a capire bene quanto sia abbastanza semplice raggiungere queste cifre, che potrebbero moltiplicarsi nel caso in cui disponessimo di più file di interesse pubblico e volessimo metterli a disposizione di chi ha interesse nel download.
Naturalmente, il File Sharing ha dei vantaggi ma anche degli svantaggi che è giusto menzionare.
Tra i vantaggi del File Sharing vi è il fatto che esso è un metodo gratuito di caricamento (attenzione, quindi, ai cosiddetti siti scammer!), che permette di iscriversi gratuitamente e caricare i propri file, pronti per il download. Il guadagno varia di sito in sito, sostanzialmente si può dire che esso si aggiri in media intorno ai 15 euro ogni 1000 download, che come abbiamo detto è un ottimo guadagno se pensiamo a quanti utenti ogni giorno si collegano online, ed a quanti cercano file da scaricare.
Tra gli svantaggi, c’è sicuramente la concorrenza che è abbastanza elevata e quindi la difficoltà, soprattutto per chi è alle prime armi, di riconoscere i siti giusti in cui navigare, ma con un po’ di attenzione e buon senso questo scoglio può essere superato abbastanza facilmente e velocemente. Inoltre, i tempi di upload (caricamento del file) possono essere elevati per due motivi: il primo dipende dalla grandezza del file (più pesante è il file, più tempo ci si metterà a caricarlo); il secondo dipende dalla velocità di connessione. Ma naturalmente, pensando che possiamo mettere a caricare un file anche mentre stiamo dormendo, si tratta di svantaggi per nulla controproducenti rispetto alla reale opportunità di guadagno che questo metodo ci permette di ottenere.

Internet e la tecnologia: guadagnare online vendendo prodotti tecnologici

Internet ha modificato radicalmente i guadagni e le possibilità di ottenerlo, grazie alla virtualità della rete. Costi fissi sempre più abbattuti, spese di magazzino, luce e gas spesso annientate. La crescita degli ecommerce è evidente. Spesso questi colossi online sono stranieri, Japponesi e Statunitensi, come Amazon ad esempio. Oggi voglio porre l’attenzione però su un caso abbastanza curioso: un ecommerce che, alla faccia della crisi, sta venendo sempre più a galla nel panorama italiano. Qui su Kfcf ci occupiamo di guadagno online, e questo sito unisce appunto il guadagno online con la tecnologia. Sfrutta infatti l’estendersi della tecnologia, degli smartphone e specialmente degli iphone, per promuovere personalizzazioni di cover e altri abbellimenti per dispositivi elettronici. Parliamo di your cover.

Prima di addentrarci sul caso concreto, però, un paio di premesse. Abbiamo preso in considerazione questo sito in quanto ha avviato la sua attività solo 5 mesi fa, ed è già in attivo. Fa infatti, in base a molti studi condotti in america, della piccolissima fetta di attività che dopo meno di 6 mesi sono già in attivo. Si tratta dell’1% dei casi circa.

Seconda premessa: gli acquisti online sono sempre più importanti nell’economia della società, e queste 2 immagini ben rappresentano il motivo (e anche i limiti del caso).

 

Tornando a noi, questo sito prende il via solutilizzo ecommerce problemi legati agli acquisti onlineo di recente, a inizio 2014, sotto la guida del suo creatore Fulvio, appassionato di cellulari e dispositivi elettronici in generale. Di questi tempi però aprire un negozio fisico tradizionale non sembra essere un’idea molto prudente: fra crisi economica e tasse assurde è meglio rimanere coi piedi per terra. Per questo motivo l’unico modo di portare avanti il lavoro dei propri sogni resta quello di avviare un negozio online, in cui la gente possa tranquillamente ordinare cover per iphone e altri dispositivi, personalizzandole come meglio crede. Fulvio punta su un design molto semplice, testimoniando come non siano necessari siti con “fuochi d’artificio” per ottenere risultati e incassi. Ciò che conta davvero è essere appassionati in quel che si fa, cosa dimostrata ampiamente dal fatto che questo sito è il primo ad aver offerto la personalizzazione per l’iphone 6, oltre che 4, 4s, 5 e 5s, come si vede qui. Questo quando l’iphne 6 non è ancora uscito sul mercato! La cosa ha fatto colpo anche nei principali quotidiani online riguardanti gli iphone, tanto da meritarsi una menzione qui.

Un’altra curiosità e la disponibilità di cover in legno, molto belle e artistiche invero, che portano sui nostri dispositivi un bel “taglio artigianale”. Magari non molto indicate in questi mesi estivi di mare e acqua salata, ma certamente da tener presente per l’inverno e i mesi più freschi.

Ora: prendiamo questo caso come esempio, per capire che anche oggi, qui, in Italia, è possibile ottenere grandi risultati abbattendo le spese. Cosa dobbiamo imparare, amici di Kfcf? Pensiamoci un attimo. Prima di tutto gli ecommerce funzionano, al contrario della maggior parte dei negozi fisici. Però certo le spese non sono nulle: per creare quelle personalizzazioni sulle cover, infatti, occorrono matriali e strumentazioni particolari, che costano anche parecchio. D’altra parte, però, è possibile aprire un ecommerce con pochi soldi, soprattutto se si usa una piattaforma gratuita come prestashop. A quel punto abbiamo la possibilità di vendere qualunque prodotto, e quando diciamo qualunque intendiamo anche prodotti semplicemente virtuali, che non hanno alcun costo per noi, se non il lavoro per produrli, inteso come tempo e conoscenze. Ad esempio pdf: se siamo esperti in una determinata materia possiamo creare un ebook da vendere online, a costo di spedizione zero. Non si deve trattare per forza di qualcosa che si può “toccare”, come le cover per smartphone di cui ho fatto l’esempio. Speriamo davvero che questo articolo possa dare la forza a qualcuno di noi di iniziare una bella avventura nel mercato online, perchè i tempi, come dimostrato, sono già maturi. A presto.

Internet permette a tutti di guadagnare. Come vendere un nostro prodotto online? L’esempio JFactor

Il post di oggi è il riassunto di una intervista effettuata a Filippo, uno dei più noti blogger d’Italia, che vive online semplicemente grazie al web. Abbiamo avuto la fortuna di incontrarlo e potergli fare qualche domanda basilare, per comprendere come sia possibile seguire le sue orme. Abbiamo dunque deciso di pubblicare questo articolo, che è in pratica un riassunto dell’incontro avuto con lui.

Guadagnare online non è sempre immediato. Il blog propone moltissimi metodi, più o meno validi, per fare soldi con internet, sia tramite social media, che con la creazione di video per il video marketing.

Il problema è che in genere i metodi di guadagno sono assolutamente discutibili, quando non vere e proprie fregature. Troppe aziende chiedono infatti investimenti con la promessa del “poi guadagnerai rapidamente senza far nulla”.

Ecco, proprio il “senza far nulla” sembra attirare tante persone. La verità è che senza lavoro e fatica i risultati non arriveranno. E’ una cosa che ripete anche Filippo di JFactor. Lui spiega nel sito come guadagnare online tramite il seo senza investire. Se sei curioso puoi dare uno sguardo qui: http://jfactor.it/come-guadagnare-online-da-casa-con-un-blog/.

Dicevamo: lui sottolinea che per ottenere risultati serve un minimo impegno almeno, tanto che bisogna prima creare un vero e proprio blog sul web, o un sito internet, come mostrato in questo link:

Beh, per guadagnare online comunque ci sono anche altri metodi. Si va dall’affiliate marketing a vere e propri schemi ponzi, in cui di fatto l’unico modo per guadagnare è continuare a trovare gente disposta a pagare la quota investimento iniziale. Lasciamo perdere questi metodi: se sentiamo puzza di bruciato e viene richiesto di investire un po’ di centoni passiamo parola e via.

guadagno sul webQuindi dicevamo: catene come bannersbroker e compagnia bella lasciamoli agli ingenui. Puntiamo sul nostro lavoro, perchè anche se il nostro scopo è guadagnare online  questo non vuol dire che non dovremo sudare per ottenere guadagni!

Allo fatta questa premessa andiamo più nel dettaglio.

Si può sia guadagnare con un blog, che senza un blog. L’ideale sarebbe creare un prodotto da vendere.

La cosa bella è che creare un prodotto, grazie ai tempi in cui viviamo, non è affatto complesso. Il prodotto in questione può tranquillamente essere, infatti, un semplice ebook, o comunque un prodotto elettronico che presenta caratteristiche appetibili al mercato.

Quindi mettiamo che vogliamo creare un ebook, ok?

Ecco i passi da seguire:

  1. Fissiamo un nostro target: dobbiamo decidere prima se vogliamo puntare su ragazzi, o su gente più adulta. Quello che consiglio è di puntare su un target che abbia denaro da spendere. Meglio gli adulti quindi.
  2. Decidiamo che tipo di prodotto vogliamo pffrire. Se il prodotto è fisico la situazione si complica parecchio, dato che dovremo tener conto del bisogno di un magazzino e di effettuare spedizioni tramite posta.
  3. A questo punto possiamo iniziare a creare il prodotto. Questo richiederà molte energie, è vero, ma possiamo raggiungere ottimi risultati in breve tempo, specialmente utilizzando delle guide online.

In alternativa al blog però possiamo monetizzare e vendere il nostro prodotto su piattaforme famose e importanti quali ebay o amazon. In questo caso dovremo concentrarci esclusivamente sul prodotto: a sponsorizzarlo e metterlo in evidenza ci penseranno queste famose piattaforme. Questo risparmio di tempo ovviamente gioverà alla qualità di quello che vogliamo vendere.

Un altro aspeto importante è quello di non creare un prodotto che sia la semplice copia di altri prodotti online. Cerchiamo di produrre qualcosa che sia originale, con la nostra impronta, che sentiamo davvero nostro.

Omologandoci a prodotti di altra gente non faremo altro che proporre imitazioni. Cogliamo invece un aspetto particolare, individuiamolo e costruiamo intorno a questo il vantaggio competitivo che ci permetta di guadagnare online.

Altro aspetto fondamentale è il calcolo dei costi: quanto ci costerebbe produrre il prodotto che ci siamo prefissati di commercializzare? Se i coimmagina che mostra come fare denarosti sono troppo alti dovremo proporre poi dei prezzi che ci permettano di raggiungere il punto di pareggio in un tempo decente, diciamo in qualche mese. Altrimenti avremo difficoltà a portare avanti il progetto.

A questo proposito l’idea del prodotto virtuale si ripropone: i costi in questo caso (a meno che non stiamo creando delle app o dei software costosi) sono praticamente zero, e corrispondono al solo tempo di lavoro dedicato per crearli.

Prendiamo ad esempio un prodotto come una serie di video per insegnare alla gente come pescare con successo. Tali video, se già disponiamo di una fotocamera per registrarci, avranno dei costi assolutamente irrisori.

Questo diminuisce il rischio, dato che anche se non riusciremo a venderne tante copie potremo comunque andare in positivo.

Se invece dobbiamo vendere prodotti come indumenti, non solo i costi dei prodotti veri e propri, ma quelli dei magazzini eccetera saranno decisivi nella scelta del prezzo, oltre che nella riuscita del nostro progetto.